ZOO DI NAPOLI

Voto:
Provincia: Napoli
Regione: Campania

ZOO DI NAPOLI

Via John Fitzgerald Kennedy, 76 - 80125 Napoli

Il parco faunistico è dotato di 3 ingressi: quello est, progettato da Luigi Piccinato, collocando di fronte a via Marco Polo, in stretto contatto con la mostra d’oltremare e con il vicino ingresso del parco divertimenti; quello nord, su via Terracina, progettato da Vittorio Amicarelli attualmente in disuso; quello est, di servizio, aperto su via vecchia Agnano. L’ingresso principale di Piccinato si caratterizza per l’alto portico realizzato in pietra vesuviana con soletta di copertura in cemento armato. Tale portico è inserito, a livello planimetrico, in una struttura ad L ospitante i locali addibiti a biglietteria e a direzione. Su quest’ultimo corpo di fabbrica, coronato da un lieve aggetto realizzato con tegole di cotto rosso, risaltava originariamente una decorazione in stile neopaleolitico, raffigurante scene di caccia, realizzate in maiolica di vetri dallo scultore Cimara. All’interno del parco faunistico al di sopra del lagetto arificiale ospitanti i palmipedi ed i trampolieri, è collocato l’edificio del bar –ristorante. Fronteggiato da un’ampia terrazza l’edificio si compone di un grosso ambiente-ristorante strutturato, sul fronte anteriore, da largi setti portanti che incorniciano ampie vetrate protette all’esterno da un frangisole realizzato in lamelle di legno. A tale ambiente rettangolare si aggancia un altro corpo di fabbrica piu basso e stretto in cui trovano collocazione il bar, il guardaroba, un ufficio e la cucina. Il percorso proggetato da Luigi Piccinato per strutturare il percorso faunistico oltre ad avvalersi di notevoli soluzioni archittetoniche riguardanti la sistemazione del verde, della pavimentazione per i viali e le scalinate, dei muri di contenimento in opera rustica nonché dell’illuminazione, si avvale soprattutto della presenza dei vari recinti ospitanti le diverse specie animali. Tra i padiglioni realizzati, per le innovative caratteristiche costruite, per la soluzione formale mai inquinata da ridondanze di natura mimetica o forzatamente esotica, si distinguono quelli destinati ad ospitare i pachidermi (ippopotami, rinnoceronti, elefanti), i rettili (serpenti ed alligatori) e i volatili. Il primo è un padiglione a pianta quadrata situato in un lotto trilobato fornito di vasche d’acqua. L’edificio è relizzato in muratura continua contraffatto sulle pareti esterne. Ampie aperture disposte assialmente su i quattro prospetti consentono l’ingresso alle tre specie animali nei propri recinti di pertinenza, il quarto ingresso è utilizzato dal personale di servizio. La copertura è realizzata con una volta a crociera intonacata e tinteggiata di bianco all’esterno. Cinque oculi per lato ne caratterizano l’aspetto estetico. Il padiglione per i rettili è invece caratterizata da una galleria centrale pilastrata affacciantesi, da un lato, sull’area destinata agli alligatori, coperta da una semivolta straslucida e, dall’altro lato, su una sequenza di piccoli ambienti illuminati da luce artificiale ospitanti vari specie di serpenti e riproducenti, a ognuno di essi, un diverso microclima. Una galleria di servizio ricavata alle spalle di tali ambienti completa lo spazio semplice e tipologicamente efficace del padiglione per i rettili. Di notevole interesse risulta la voliera per i rapaci: quattro setti, portanti altrettante mensole a sbalzo rastremate, sostengono un’intelaiatura di grattici metallici ai quali è agganciata la rete metallica di progettazione.

Orario Apertura

Orario Invernale
(1° Novembre - 31 Marzo):

dalle 9:30 alle 17:00

Orario Estivo
(1 Aprile-31 Ottobre):

dalle 9:30 alle 18:00 - Giorni Feriali
dalle 9:30 alle 19:00 - Week End e Giorni Festivi

 

 

Acquista il prodotto compilando il form seguente

Copyright MAXXmarketing Webdesigner GmbH